Come riciclare i dolci della Befana

Come riciclare dolci BefanaLe calze della Befana, stracolme di dolci, sono una vera e propria delizia per gli occhi e per il palato!

Il più delle volte, però, capita che delle leccornie ricevute in dono se ne consumi solo una parte, mentre tutto il resto rimane a tempo indeterminato nei porta bon-bon.

Chi ama la cucina e i dolci potrà seguire questi suggerimenti su come riciclare cioccolate, caramelle e torroncini senza buttare via nulla.

La cioccolata avanzata può essere usata non solo per preparare delle ottime decorazioni per torte o delle creme da farcitura, ma anche per realizzare dei simpatici spiedini golosi da servire come dessert.

Basterà munirsi degli appositi bastoncini in legno e alternare un cioccolatino ad una frutta secca o a dei pezzi di frutta  fresca o anche a dei marshmallows.

I torroncini accuratamente sbriciolati, invece, si posso riutilizzare per arricchire la crema pasticcera con la quale, magari, far venir fuori un tiramisù insolito ma gustosissimo.

Anche per il carbone dolce, infine, c’è una soluzione di riciclo.

La cosa più semplice sarebbe frullarlo per ottenere dello zucchero.

In alternativa, però, può anche fare da ingrediente per sfornare degli ottimi biscotti all’americana.

Serviranno 50 g. di carbone dolce, 120 g. di cioccolato fondente, 180 g. di zucchero, 90 g. burro, due uova sbattute, 90 g. di farina e 50 g. di mandorle.

Ecco i passaggi della ricetta: far sciogliere burro e cioccolato a bagnomaria, poi mescolare il composto e far  raffreddare.

Aggiungere le uova sbattute, la farina e lo zucchero, e amalgamare.

Tritare  le mandorle e i pezzetti di carbone dolce e poi unire all’impasto.

Sistemate tutto in uno stampo per dolci e informate per 30 minuti a 180°…..bon appetit!