Cosa serve per un Campeggio Perfetto

Area campeggioCon l’arrivo dell’estate, sopraggiunge anche la voglia di spogliarsi delle abitudini quotidiane e di riversarsi in qualche avventura, seppur di modesta entità.

Chi ama la vita all’aria aperta, non vedrà l’ora di armarsi e di partire per il campeggio!

Si può scegliere di recarsi presso strutture parzialmente attrezzate oppure di starsene all’aria aperta, ovunque sia,  organizzando tutto da se.

La scelta della tenda è il primo step per un campeggio perfetto.

Se si è decisi a trascorrere la vacanza da itineranti, ovvero spostandosi da una zona all’altra, allora sarà meglio optare per una tenda più leggera e non molto grande, in modo che si riesca a smontarla e a rimontarla con facilità.

In caso contrario, ossia se si è orientati a stare tutto il tempo nella stessa località, allora ci si potrà indirizzare verso una tenda più grande e stabile, dotata, se possibile, di una veranda, sotto la quale pranzare e cenare.

L’attrezzatura da campeggio è un’altra questione da trattare con delicatezza: lo spazio sarà ristretto, però si deve riuscire a portare tutto l’indispensabile.

Il fornelletto a gas o, se ne avete la possibilità, meglio una piccola cucina, è un must.Cucina campeggio

Cucinare in campeggio, inoltre, è davvero divertente ed è anche un momento di aggregazione, a cui partecipano tutti volentieri.

Per le stoviglie, inutile portarne troppe: basterà una pentola per la pasta, un pentolino per il latte e una padella.

Da non dimenticare sono le torce, visto che non tutte le aree dispongono di un’illuminazione notturna.